Le frasi tipiche del non-informatico all'informatico

Solitamente scrivo post esclusivamente in inglese, per rivolgermi a un pubblico un più vasto, nonostante i visitatori del mio blog non siano poi molti.
Ho deciso, però, di fare un'eccezione per questo articolo, e di rivolgermi per questa volta a un pubblico di soli italiani.

Voglio riassumere qui le frasi, le domande, le richieste tipiche, rivolte dai non-informatici agli informatici, giusto per provare a essere simpatico, o magari per stare un po' più sulle palle a chi si sentirà ripreso da questo articolo.
Sono richieste usuali, a volte (spesso) imbarazzanti, a cui solitamente non segue risposta alcuna o, raramente, seguono risposte vaghe e senza senso.

  • "Allora? Oh questo è n'hacker, è er mejo. Quanno ce entramo nei computer della banca per fregà qualche soldo?

  • Qual'è il miglior antivirus?

  • Ma se io ho l'antivirus perché continuo a prendere virus?

  • Oh, ho comprato il computer nuovo! Però non tutto... solo il cervello, il televisore ho lasciato quello che avevo prima (con ovvia accezione al proprio monitor, rigorosamente 15", con risoluzione massima 1024x768)

  • Oh, te che te ne intendi di computer, mi rimetti l'orologio della macchina?

  • Senti, te fai il programmatore no? Ah non fai il programmatore? Vabbè mi aggiusti il pc?

  • Un